Conservativa

La Conservativa è la branca dell'odontoiatria che si occupa della diagnosi, della prevenzione e della terapia delle lesioni congenite ed acquisite degli elementi dentali.
Sia le lesioni congenite (ipoplasia dello smalto) che quelle causate dai batteri sulle superfici dentali, dalla demineralizzazione iniziale della struttura dello smalto fino alla formazione di carie profonde, fanno parte del campo di interesse della "conservativa".
Il fine ultimo di questa branca è conservare appunto, quanto più è possibile del dente naturale utilizzando tecniche di eliminazione della carie e di restauro votate al minimo intervento ed al risparmio biologico.
Quando uno o più denti sono coinvolti da processi cariosi l'approccio alla terapia sarà volto alla rimozione dei tessuti infetti ed alla preservazione di quelli integri che serviranno da solida base funzionale per poter effettuare un restauro del dente, efficiente, durevole ed integrato sia sotto il profilo biologico che estetico.
Il risparmio biologico di questo approccio permette spesso di rimandare di molti anni interventi più complessi di protesi convenzionale.

Conservativa "Diretta"

Nei denti con carie con estensione minima o media programmiamo terapie restaurative "dirette", che prevedono la rimozione del processo carioso e la ricostruzione del dente in un'unica seduta; quando la carie abbia ormai determinato una grossa perdita di struttura dentale, si procederà al suo restauro tramite tecniche "indirette".

Conservativa "Indiretta"

Queste tecniche prevedono una seduta operativa in cui si prepara il dente rimuovendo i tessuti deteriorati ed infetti e si registra un'impronta della cavità, il Laboratorio odontotecnico produrrà poi il segmento di elemento dentale (intarsio) che ripristinerà la parte mancante di dente; l'intarsio verra cementato, adesivamente, in una seduta successiva.
La tecnica indiretta dell'intarsio, consente di ricreare con grande predicibilità un completo ripristino anatomico, meccanico ed estetico anche per carie che abbiano determinato una grossa perdita di struttura dentale.
Tutti i materiali utilizzati per il ripristino diretto ed indiretto del dente sono in grado di riprodurre perfettamente la struttura dentale; da questo ne conseguono prestazioni che non hanno solo lo scopo di ripristinare funzionalmente l'apparato masticatorio, ma anche di ridare la percezione estetica di una dentatura naturale e sana.

Share by: